Europa Francia

Parigi, non solo Notre Dame.. visita alla Sainte Chapelle

Nell’Ile de la Cité, a poche centinaia di metri dalla cattedrale di Notre Dame, merita una visita la Sainte Chapelle, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Probabilmente non fa parte della classica lista delle “cose da non perdere” nella prima volta a Parigi, ma questo secondo me è un vero peccato, fidatevi, vale senz’altro la pena dedicarci un’oretta. In silenzio e armati di macchina fotografica, varcate l’ingresso e coloratevi gli occhi di magia, come ho fatto io (lo ammetto, ci sono stata solo nella mia “seconda volta” a Parigi, per questo vi consiglio di non fare il mio errore!).

E’ una cappella gotica, fatta costruire dal cattolicissimo re Luigi IX nel tredicesimo secolo come cappella del palazzo reale e come reliquiario, per custodire la corona di spine di Cristo e un pezzo della croce santa; il palazzo reale in seguito è stato distrutto e ora la Sainte Chapelle è circondata dal Palazzo di Giustizia, che troneggia con il suo motto “liberté egalité fraternité”.

E’ divisa in due livelli: la cappella inferiore, piuttosto piccola e buia, è dedicata alla Vergine Maria e, nell’intenzione del re, doveva essere adibita ad ospitare la servitù; da qui, attraverso una stretta scala a chiocciola, si sale alla cappella superiore (originariamente collegata agli appartamenti reali), la vera attrazione!

Le 15 vetrate, disposte su una superficie di circa 600mq, raccontano la storia della Bibbia attraverso oltre un migliaio di scene, in cui il rosso e il blu sono i colori principali.

I giochi di luce sono fantastici, il rosone dell’apocalisse ha un diametro di ben 9 metri.. è stato davvero difficile smettere di scattare foto!

Vi lascio anche il sito ufficiale http://sainte-chapelle.monuments-nationaux.fr/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *