Italia Lombardia

Impressioni colorate e atipiche da Expo

In questi mesi tutti avrete sicuramente già letto tutto su Expo2015: la lista dei padiglioni da non perdere, i trucchi per evitare le code, i consigli su cosa e dove mangiare, e ancora e ancora. Io oggi vi voglio solo raccontare, con le mie foto, cosa mi è piaciuto di più e volutamente voglio evitare i padiglioni più famosi, l’ormai leggendario Giappone dalle code interminabili o il Brasile con la sua divertente rete elastica. Anche i padiglioni più piccoli e, perchè no? più poveri, hanno qualcosa da raccontare, con i loro odori e soprattutto i loro colori.

Ho adorato i colori della Bolivia e della Repubblica Dominicana, colori caldi e brillanti!

bolivia (2)
padiglione Bolivia
padiglione Bolivia
padiglione Bolivia
padiglione Repubblica Dominicana
padiglione Repubblica Dominicana

Ho ammirato i colori più raffinati del Marocco e i suoi profumi, le spezie e le candele, e mi ha fatto sorridere l’idea dei tablet appesi come frutti ai rami degli alberi.

padiglione Marocco
padiglione Marocco
padiglione Marocco
padiglione Marocco
padiglione Marocco
padiglione Marocco

Nel padiglione dell’Irlanda, tra pochi colori e molta luce, sono tornata bambina davanti a questo carinissimo pupazzo.

padiglione Irlanda
padiglione Irlanda

Ho riempito gli occhi di leggerezza nel padiglione “de-strutturato” della Turchia, la patria di Expo2016 (lo slogan sarà “scavare nella storia per il cibo del futuro”), tra bianco, blu, azzurro e vetro. Un insieme bellissimo, quasi etereo, impalpabile.. nella zona aperta è anche possibile gustare il the e il caffè turchi, quindi uno spazio piacevole sia per la vista che per il gusto!

20150926_103211

Ho toccato i colori del Qatar, dal cibo allo spettacolo di luci e musica. Interessantissima la spiegazione iniziale data a tutti i visitatori sulle pietanze e sulle abitudini culinarie del Qatar, curiosa ad esempio l’usanza di accettare sempre la prima tazzina di caffè in segno di cortesia.

20150925_192741
padiglione Qatar
20150925_193358
padiglione Qatar

Potrei continuare per ore a scrivere e inserire foto in questo articolo, in quasi tutti i padiglioni ho trovato un particolare, magari piccolo, magari nascosto, ma che mi ha colpito. Ma non vi preoccupate, non vi voglio annoiare!

Per finire vi dò un solo consiglio: non perdete assolutamente lo spettacolo di luci e acqua dell’Albero della Vita!! Al centro della Lake Arena, l’Albero della Vita è il simbolo del Padiglione Italia e per me il vero e incontrastato simbolo di Expo. La struttura in acciaio e legno ricorda da un lato la Natura e dall’altro il nostro Rinascimento, basta pensare alla pavimentazione della romana Piazza del Campidoglio, ideata da Michelangelo e ripresa nella forma dell’Albero.

Ho visto lo spettacolo diverse volte, sia in piedi tra la folla che seduta in prima fila sulla gradinata che circonda la Lake Arena, con gli spruzzi d’acqua che mi accarezzavano il viso. Una spettacolo che da solo è valso il prezzo del biglietto.

spettacolo di luci e acqua dell'Albero della Vita
spettacolo di luci e acqua dell’Albero della Vita

E voi, cosa avete amato di  più di Expo 2015?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *