Italia Trentino Alto Adige Veneto

Capodanno sul Lago di Garda

DSCN3719

Manca poco alla fine di questo 2015 e come ogni anno molti di noi sono alle prese con la fatidica domanda: cosa faccio a Capodanno?

Viaggio al caldo, cenone con gli amici, festa in piazza, romantica serata a due, baita circondata dalla neve, ci sono tantissimi modi per passare la notte di S.Silvestro.

Io oggi vi voglio raccontare un mio Capodanno al Lago di Garda, sulla riva orientale (quella del veronese, per intenderci), perfetto per un paio di giorni di relax in uno scenario davvero suggestivo.

30 dicembre

Partiamo la mattina con relativa calma (dopo tutto questi giorni sono dedicati al relax!), avendo prenotato da casa due notti al Primaluna, un delizioso Ambient Hotel a Malcesine, proprio fronte lago.

La prima impressione è ottima: personale disponibilissimo, spaziosissima camera di design e un ampio terrazzino a meno di un metro dalla riva.

Giusto il tempo di fare il check-in e con una brevissima passeggiata arriviamo in centro; pranziamo in una piccola osteria dai colori caldi e avvolgenti e siamo pronti per scoprire Malcesine.

E’ un borgo davvero pittoresco, che in passato ha conquistato anche Goethe durante il suo “Viaggio in Italia”: vie e viuzze, scorci medievali, piccoli negozi curati nei minimi dettagli, proprio ai piedi del Monte Baldo.

Curiosiamo un po’ tra le bancarelle natalizie, tra maglioncini in lana e graziose palline di Natale. Nell’aria c’è profumo di ciambelle e di mandorle tostate, solo con un enorme sforzo di volontà riesco a non farmi tentare più del dovuto!

5_bancarelle

Ci spostiamo poi al Castello Scaligero, il simbolo di Malcesine, così chiamato perché riedificato dagli Scaligeri che in passato dominarono il territorio per oltre un secolo. L’ingresso costa pochi euro e ve lo consiglio assolutamente, in particolare se come me ci andate nel tardo pomeriggio, quando il sole inizia a scendere sull’orizzonte e il lago si tinge di mille sfumature.

Dagli spalti del castello si possono abbracciare con lo sguardo il lago sottostante e il monte Baldo che svetta.

DSCN3653

DSCN3682

4_tramonto

 31 dicembre

Si riparte decisamente con il piede giusto, la colazione viene servita in una bellissima sala vista lago.

DSCN3728

La giornata è soleggiata e ci godiamo una rigenerante passeggiata lungolago sulla spiaggia sottostante il castello, che inizia proprio dal nostro hotel e termina in centro, una meraviglia! Acqua limpidisssima, sullo sfondo i monti innevati che si specchiano nel lago, pochissime persone in giro, solo qualche timida paperella che ogni tanto fa capolino.

7_passeggiata

DSCN3765

Passiamo così un paio di piacevolissime ore, fermandoci ogni tanto ad ammirare la bellezza della natura e ad ascoltare il silenzio intorno a noi. Non so se siano tutti a letto in vista dei bagordi della serata o se solo pochi conoscano la meraviglia di questo percorso, ma ci dovrebbero essere piu’ momenti come questo, respiro a pieni polmoni la serenità e l’armonia che mi circondano.

Decidiamo poi di prendere la macchina per esplorare un po’ i dintorni. Saliamo quindi nel Trentino, per visitare Arco, Riva del Garda e Limone.

Io amo il Lago di Garda e, avendo la fortuna di abitare a non più di un paio d’ore di auto, ci torno appena posso, anche solo per pranzare sulla riva e trascorrere un pomeriggio a passeggiare senza pensieri. Tutti i paesini che lo circondano solo deliziosi, ognuno con la propria identità e le proprie caratteristiche e tutti hanno sempre il loro fascino, in ogni periodo dell’anno; durante le Feste però si vestono ancor più di luci e di tenerezza ed è praticamente impossibile non amarli.

Arco è un centro molto piccolo, dal sapore medievale, protetto dalle montagne e arroccato alle pendici di una rupe rocciosa, su cui torreggia il Castello. Se siete appassionati di arrampicata allora Arco è il posto che fa per voi anche in estate, perché ogni anno (di solito ad inizio settembre) si tiene il Rock Master, competizione di risonanza mondiale. In questo periodo ci sono tantissime bancarelle e tutte le vie sono illuminate, è davvero caratteristico.

Riva del Garda è più grande, meta turistica famosissima sia d’estate che d’inverno, la tradizione vuole che il primo gennaio i cittadini più coraggiosi infilino il costume per tuffarsi nelle acque freddissime del lago! Da non perdere una passeggiata nella piazza centrale, dove viene acceso un maestoso Albero di Natale, e una visita alla Rocca, dove ogni anno viene allestita la casa di Babbo Natale, per la gioia di bambini e adulti!

8_riva

Limone secondo me dà il meglio di sè con la bella stagione, quando le vie brulicano di turisti, i negozi sono aperti e il profumo dei limoni satura l’aria. E’ piacevole comunque anche a dicembre passeggiare nel silenzio e fermarsi sulla riva a fissare l’orizzonte.

Quasi non ce ne accorgiamo ed arriva sera, quindi torniamo in hotel per prepararci al Cenone.

Siamo veramente soddisfatti della serata: qualità del cibo ottima, atmosfera molto romantica e musica piacevolissima fino a notte inoltrata. Non possono mancare i fuochi d’artificio sul lago, una meraviglia!!

1 gennaio

Come sempre, la prima mattina dell’anno si passa a letto al calduccio, senza fretta, quasi a voler prolungare il più a lungo possibile la sensazione di malinconia tipica del dopo-festa. L’hotel ci ha offerto il late check-in e ne approfittiamo, scendendo in sala solo verso le 11. La colazione e’ sostituita da un ricchissimo brunch, con tanto di chef che prepara frittatine e omelette di tutti i gusti su richiesta.

Sazi e rilassati al massimo ci congediamo, ma non siamo ancora pronti per tornare a casa e quindi ci concediamo due piccole deviazioni sulla strada del ritorno.

La prima è Torri del Benaco, centro grazioso ma molto molto piccolo. Passeggiamo una mezz’oretta visto che la giornata è splendida e ci fermiamo per un caffè in un carinissimo bar tutto blu.

DSCN3779

La seconda tappa è  la cittadina di Garda, secondo me decisamente più bella; il lungolago è pieno zeppo di bancarelle natalizie, c’è un profumo di lavanda che ti inebria, negozi, bar, ristoranti, tutto aperto in un clima davvero di festa. Ovviamente non resisto e compro sacchettini di lavanda per tutti!

DSCN3786

Che dire? Il lago di Garda offre davvero tanto, in ogni stagione, per tutti i gusti. Sirmione, Desenzano, Peschiera, Salò, sono solo alcune delle altre perle, ve ne parlerò prossimamente. Se volete delle informazioni scrivetemi, sarò felice di aiutarvi!

E buon Capodanno a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *