Austria Europa Germania

Itinerario di cinque giorni tra Austria e Baviera

itinerario austria e baviera

Oggi vi dò un’idea per passare alcuni giorni tra Austria e Baviera, un itinerario on the road di cui vi ho già raccontato alcune tappe nelle scorse settimane.

E’ un itinerario in macchina fattibile in cinque giorni, perfetto se volete farvi un’idea delle vicine meraviglie d’oltralpe!

Giorno 1: Innsbruck

Dedichiamo il primo giorno a Innsbruck, parcheggiamo la macchina al comodissimo parcheggio sotterraneo che si trova in centro e in un paio di minuti a piedi siamo nel centro storico. Mi sento sempre coccolata quando torno ad Innsbruck, tra i suoi edifici colorati, i suoi tratti barocchi e rococò. Imperdibili il “Tettuccio d’oro” (Goldenes Dachl), simbolo della città con le sue tegole ricoperte di rame dorato, la Residenza Imperiale (Hofburg), il Duomo e i Giardini Imperiali (Hofgarten), dove passiamo un po’ di tempo in totale relax.

innsbruck (2)

Immancabile, in particolare per noi donne, una visita allo Swarovski Kristallwelten Store, non si sa mai che ci venga voglia di un brillante regalo. 😉

In serata lasciamo Innsbruck e ci spostiamo in Baviera, in direzione Weissensee, appena fuori Füssen, dove abbiamo prenotato una camera che sarà la nostra base per i giorni seguenti.

Giorno 2: i castelli bavaresi

Subito dopo colazione ci spostiamo a Schwangau e lasciamo la macchina nel comodissimo parcheggio del centro. Dedichiamo la mattina al castello di Hohenschwangau e il pomeriggio a quello di Neuschwanstein, trovate tutti i dettagli qui. Sono due dei più bei castelli di Ludwig II di Baviera e la visita guidata degli interni ci fa scoprire sfarzo e romanticismo.

castello_neuschwanstein

Nel tardo pomeriggio, prima di rientrare alla nostra pensione, ci fermiamo un’oretta nella vicina Füssen, davvero caratteristica, tra pitture murali e colori pastello; passeggiamo nei suoi vicoli pittoreschi, tra negozi e birrerie all’aperto e ci concediamo una sosta in un’ottima panetteria del centro.

fussen

 

Giorno 3: Dachau e Monaco di Baviera

Passiamo la mattina al campo di concentramento di Dachau. Partiamo dal centro visitatori, dove sono disponibili le audioguide (gratuite) che aiutano a ricostruire storicamente tutto ciò che si vede. Ci prendiamo il nostro tempo, camminando in silenzio dove tempo fa sorgevano le baracche, lasciamo riempire i nostri occhi di lacrime davanti ai forni crematori, in uno scenario quasi surreale, dove le parole sono inutili. E’ un’esperienza che lascia il segno, che si imprime nella mente e nel cuore e non si scorda più. Terminata la visita pranziamo al centro visitatori, dove c’è un comodissimo self-service di buon livello e dai prezzi ragionevoli.

dachau

Nel pomeriggio ci spostiamo a Monaco, dove torneremo anche la mattina successiva. Purtroppo in due mezze giornate non è possibile vedere tutto, ma siamo riusciti comunque a farci un’idea. Qui trovate un itinerario per scoprire la città in un solo giorno, attraverso le sue attrazioni principali: da non perdere Marienplatz con il Neue Rathaus (il municipio nuovo) e la torre del carillon da cui ogni giorno sfilano vari personaggi, l’Hofburg con il romantico Cuvielliés Theater e il verdissimo Englischer Garten, uno dei parchi cittadini più grandi del mondo.

Giorno 4: Monaco e gita al lago Chiemsee

Ci alziamo di buon’ora per una passeggiata lungolago, a pochi passi alla nostra pensione. Il sole ci riscalda il viso, il cielo è azzurrissimo e sembra di stare in un’oasi incontaminata, tra cigni e farfalle.

lago

Passiamo il resto della mattinata a Monaco, passeggiando per il centro e curiosando tra i negozi e subito dopo pranzo ci spostiamo sul lago di Chiemsee, piu precisamente a Prien, dove prendiamo il traghetto per Herreninsel (l’isola degli uomini). Su quest’isola c’è il terzo castello di questo itinerario, il castello di Herrenchiemsee, che re Ludwig cercò di costruire in tutto e per tutto uguale alla reggia francese di Versailles. Lo scenario in cui è immerso il castello è magico, una radura in cima alla collina che si raggiunge percorrendo un dolce sentiero nel verde. La visita guidata è interessantissima, in particolare restiamo senza parole davanti allo splendore della sala degli specchi, come vi ho raccontato qui.

herrenchiemsee_01

Ritorniamo al porto di Prien con l’ultimo traghetto della giornata e ci spostiamo verso la tappa finale del nostro tour, Salisburgo.

Giorno 5: Salisburgo

L’ultimo giorno è interamente dedicato a Salisburgo, una città che amo e in cui sono stata più volte, ma che non mi stanca mai. Ve ne ho già parlato qui e vi ho raccontato tutto quello che si può vedere; in un solo giorno vi consiglio di dedicarvi alla Città Vecchia come ho fatto io durante questo itinerario, di ammirare Residenzplatz e passeggiare in Getreidegasse e, ovviamente, di mangiare dell’ottimo cioccolato.

panorama

Dove dormire

Avendo la macchina abbiamo privilegiato la tranquillità rispetto alla posizione e per i primi giorni abbiamo scelto la deliziosa Pension Carina proprio riva al lago Weissensee. Le camere sono caratteristiche, spaziose, arredate in legno e la nostra aveva anche un terrazzino con tavolino e sedie vista lago. Al piano terra la Pensione ha un tipico ristorante bavarese, che serve piatti unici molto buoni e grappe di ogni gusto perfette prima di andare a letto.

pensione_baviera

A Salisburgo abbiamo pernottato all’Altstadthotel Weisse Taube, un edificio storico a pochi passi da Residenzplatz. Servizio impeccabile, camere eleganti e pulite. L’hotel è convenzionato con un parcheggio poco distante e nelle vicinanze ci sono diversi ristoranti.

2 Comments

  1. Ho intenzione di percorrere la via romantica la prossima estate, attraversando l’Austria. Della zona conosco solo Wurzburg e Hallstatt quindi questi consigli sulle località da vedere mi sono davvero utili. In particolare non vedo l’ora di visitare il castello di Neuschwanstein e Innsbruck.

    1. Un’ottima scelta per l’estate, vedrai che ti innamorerai sia dei castelli che delle cittadine! 🙂 Il castello di Neuschwanstein sembra uscito direttamente da un libro di favole!
      Se ti dovesse servire qualche info particolare fammi sapere, mi fa piacere!
      Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *