#mytravelwishes Pensieri sparsi Resto del Mondo Stati Uniti

Il mio sogno americano: next stop California e parchi dell’Ovest

Finalmente ci siamo!

Tra pochi giorni sarò a San Francisco, la prima tappa di un viaggio da sogno che mi porterà a scoprire le bellezze di California, Arizona, Utah e Nevada.

Ho desiderato tantissimo questo viaggio, ho passato mesi ad organizzare ogni dettaglio e a fantasticare sulle città, sui parchi, sulle strade e sui panorami che mi aspettano. Serate e nottate a leggere guide cartacee e online, a curiosare in ogni angolo del web, a guardare video e a disegnare itinerari sulle cartine. Un’emozione che sta prendendo sempre più forma e che non riesco quasi più a contenere.

Come si dice a volte? Che l’attesa aumenta il desiderio? Beh, io letteralmente non sto più nella pelle, ho un fiume di sensazioni che corrono incessantemente tra testa e cuore, un misto di adrenalina, gioa e timore quasi reverenziale. È talmente tanta la voglia di scoprire questi luoghi che mi sembra quasi impossibile che stia capitando davvero.

Quale sarà l’itinerario?

Partiremo dalla California, dedicando i primi giorni a San Francisco. Voglio scoprire questa città, i suoi luoghi più rappresentativi e quelli più local, la strada più tortuosa e le vie colorate di street art, la sua anima cosmopolita e hippy. E voglio attraversare il Golden Gate Bridge, arrivare a Sausalito e sentirmi felice.

Scenderemo poi lungo la costa, tra spiagge infinite e tramonti sul mare, fino a San Diego. L’oceano e le scogliere, le deliziose casette di Carmel-by-the-sea e la ruota panoramica al molo di Santa Monica, ho una lista infinita di piccoli sogni che mi accompagnerà in questo lungo tratto e so già che un pezzetto di cuore rimarrà lì.

Da San Diego ci sposteremo verso l’interno, fino al Grand Canyon, alla Monument Valley e non solo, tra Arizona e Utah. Mi immagino lì, piccola e insignificante di fronte alla magnificenza della natura, con un nodo in gola di fronte a quei colori. Sento già il cuore che scoppia mentre, passo dopo passo, mi avvicino sempre di più, mentre osservo come la luce del sole bacia la terra.

Spazi immensi, strade infinite, migliaia di chilometri on the road.

Ma non è finita qui! In Nevada faremo l’alba nella folle Las Vegas e ritorneremo poi in California per sfidare il caldo torrido della Death Valley. Un paesaggio quasi surreale, il punto più basso del Nord America, il bacino di sale.

E tra tutte queste meraviglie non ci faremo mancare un tratto della “strada” per eccellenza, la mitica Route 66. Dagli anni Venti è considerata The Mother Road, il simbolo della libertà, della migrazione da est a ovest. Un susseguirsi di piccoli paesini, a volte solitari, a volte vivaci. Posso già immaginare la scena: io che saltello come una bambina davanti alle pompe di benzina, ai drive-in, alle coloratissime insegne al neon. Un viaggio nel viaggio.

Sul mio comodino Kerouac e la sua “Strada” mi augurano la buona notte così da giorni:

Pensa se tu e io avessimo una macchina da sogno così che cosa non potremmo fare. Lo sai che c’è una strada che va dritto fino al Messico e oltre, fino al Panama?… E forse addirittura fino in fondo all’America del Sud ..? Sì! …esploreremo il mondo intero con un’automobile così perché, amico, in fondo la strada è fatta apposta per farci girare il mondo. Non c’è altro luogo cui possa arrivare, no?
C’è sempre qualcosa di più, un po’ più in là… non finisce mai.
…Qual è la tua strada amico?

Ecco, vi ho raccontato il mio sogno, il mio traveldream! Un sogno che cullo da anni e che tra poco potrò finalmente toccare con mano.

Queste righe però sono solo un assaggio dell’itinerario che ho disegnato, se vi va di scoprirlo tutto e di viverlo insieme a me vi aspetto sui social e se avete domande o curiosità scrivetemi!

Le immagini di questo articolo sono tratte da Pixabay.

10 Comments

  1. Questo è anche uno dei miei travel dreams, quindi ti invidio molto Ti seguirò sicuramente!
    San Francisco è la prima città degli Stati Uniti in cui sono stata, quindi ha un posto speciale nel mio cuore. E Sausalito è davvero un piccolo gioiello.
    Buon viaggio!

    1. Grazie mille Silvia! Su San Francisco ho delle aspettative altissime e ho visto un sacco di foto di Sausalito troppo carine!!
      Questo viaggio è un sogno che cullo da anni e in questi giorni sono “tre metri sopra il cielo”! 🙂

  2. Silvia, come ti dicevo su Facebook…. taaaaanta invidia! Di quella sana però 😉
    Anch’io come te sogno gli USA, a me basterebbe New York, che è il mio travel dream da quando ero poco più di una bambina… intanto ti seguirò con molto piacere, se questo bellissimo post è la premessa, posso solo immaginare quello che ci regalerai durante il viaggio e dopo.
    Non vedo l’ora 😉
    Goditi il bellissimo viaggio <3

    1. Che carina che sei, grazie mille Celeste!! Penso di essere davvero fortunata perché sono riuscita a vedere New York in viaggio di nozze ed è stato magnifico. Al tempo ero indecisa se proseguire a Ovest o andare ai Caraibi da brava sposina, ha vinto la seconda opzione (e non me ne sono mai pentita, ancora sogno quelle spiagge!) ma ci eravamo ripromessi di tornare e finalmente ci stiamo riuscendo. Ho le farfalle nello stomaco credimi!! Spero di riuscire a trasmettere le emozioni che proverò! Baci!

  3. Mi hai emozionata… Tu non sai che io, a suo tempo, vissi una borsa di studio per preparare la mia tesi sul cinema a Berkeley (ti consiglio di passarci). Il mio cuore, quindi, batte per San Francisco e dintorni. Mi ha emozionato la frase di Kerouac e vorrei che l’amic”o” in questione fossi io: proponimi di saltare in macchina con te, prima o poi 😀 A parte gli scherzi, ti seguirò con l’anima fremente. Buon viaggio cara! Vola alto!

    1. Mi hai emozionata tu con questo commento, cara Robi! Non sapevo che avessi scritto la tua tesi a Berkeley, che bello!!! San Francisco mi attira tantissimo, non so spiegarmelo ma so che riuscirò a sentirla “mia”.
      Appena vinco alla lotteria passo a prenderti e ci giriamo il mondo alla Thelma e Louise (con un finale meno tragico ovviamente!) Nell’attesa, chissà, magari riusciamo a beccarci!
      Grazie di questo tuo commento, ti abbraccio forte forte!

  4. Ho letto nelle tue parole lo stesso entusiasmo e la stessa assurda felicità che proverei io se stessi per partire per quello che considero il viaggio della vita. Gli states sono per me questo, tutti. Ma in particolare questo giro che stai per fare tu e il New England sono i miei due sogni nel cassetto poi grandi!
    Ti seguirò con estremo piacere, tienici aggiornati ti prego! Un bacione ❤️

    1. Grazie Lu! Gli States sono il mio sogno da sempre, con New York e Washington è stato amore a prima vista e sono certa che anche questa volta mi travolgeranno di bellezza e di emozioni!
      Anche il New England mi attira moltissimo, credo che il massimo sia andarci in autunno, tra il rosseggiare della natura ❤
      Un bacio!

  5. Come sai gli Stati Uniti non mi attirano molto, anzi, quasi per nulla. Non so perché, è quella sensazione “a pelle” che non me li fa mai scegliere come possibile meta.
    Io comunque ti seguirò con molto interesse, anzi, forse anche con maggiore interesse delle mete di cui sogno e fantastico da un po’! Magari riesci a farmi cambiare idea! 🙂

    1. È sempre l’istinto a guidarci, credo che ogni meta “ci chiami” al momento giusto e se gli Stati Uniti ancora non ti ispirano fai bene ad aspettare. Io ovviamente farò del mio meglio per farti cambiare idea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *