America California

Los Angeles in un giorno: 5 cose da fare assolutamente

Cosa fare e cosa vedere a Los Angeles in un giorno. Dal colorato quartiere messicano alle stelle della Walk of Fame, dal Griffith Observatory ai negozi di Beverly Hills, passando per una delle librerie più belle della California

 

Los Angeles è la città più popolosa della California e forse una delle più controverse. O la si ama o la si odia.

Prima di vedere Los Angeles con i miei occhi, avevo letto moltissimi commenti negativi, qualcuno mi aveva addirittura consigliato di non inserirla nel mio on the road. Ma, come sempre, non mi faccio influenzare dai giudizi altrui, soprattutto da quelli negativi, e posso dire di aver fatto la scelta giusta. Perché a me Los Angeles è piaciuta. Molto.

Sapendo di avere un solo giorno a disposizione per visitare Los Angeles, ho deciso in anticipo cosa vedere e su quali quartieri concentrarmi. Ecco quindi i miei consigli, le 5 cose da fare assolutamente nella città degli angeli.

 

Los Angeles in un giorno: atmosfere messicane a Olvera Street

cosa vedere a los angeles in un giorno

Forse non tutti lo sanno, ma in passato Los Angeles apparteneva allo stato del Messico e in alcune zone è ancora possibile ritrovarne lo spirito e i colori. Una delle cose da fare a Los Angeles in un giorno è quindi quella di visitare El Pueblo, il quartiere messicano della città. Si trova a Downtown, di fronte a Union Station, la bellissima stazione ferroviaria della città in stile coloniale. La via più vivace è senza dubbio Olvera Street, dove tutte le mattine si tiene un imperdibile mercatino messicano, tra bancarelle coloratissime di artigianato locale, locali che servono vero cibo messicano e musica di strada.

Lungo Olvera Street si trovano anche molti edifici storici, tra cui la Avila Adobe, costruita nel 1818 e che oggi è la residenza più antica di Los Angeles. È possibile visitarne gratuitamente gli interni e farsi un’idea dello stile di vita dell’epoca.

cosa vedere a los angeles in un giorno

cosa vedere a los angeles in un giorno

cosa vedere a los angeles in un giorno

 

Los Angeles in un giorno: “The Last Bookstore”

So che potrà sembrarvi strano trovare una libreria nella lista delle cose da vedere a Los Angeles, ma si tratta di una delle librerie più belle che abbia mai visto. Uno spazio immenso, ricco di dettagli e in cui i libri creano labirinti e sculture. The Last Bookstore è il più grande negozio di libri nuovi e usati dell’intero stato della California e, tra divani in pelle nera, sale dedicate alle opere più rare e tunnel di libri, non vorrete più uscirne.

Trovate tutti i dettagli e tante altre foto in questo articolo.

The Last Bookstore: “l’ultima libreria” di Los angeles

cosa vedere a los angeles in un giorno

cosa vedere a los angeles in un giorno

 

Los Angeles in un giorno: il panorama dal Griffith Observatory

Avete presente la scritta Hollywood che campeggia sul Monte Lee? L’osservatorio Griffith, ad una decina di chilometri a nord rispetto al centro città, è uno dei punti migliori per vederla.

cosa vedere a los angeles in un giorno

cosa vedere a los angeles

Non limitatevi però a fare la foto e scappare via. L’Osservatorio Griffith è l’osservatorio astronomico più visitato del mondo e a ragione. È un bellissimo edificio in stile Art Deco, dalle facciate bianche e con tre cupole in rame.

Dalle sue terrazze e dai giardini che lo circondano la vista panoramica è senza pari. Los Angeles sarà letteralmente ai vosti piedi, da Hollywood a Downtown fino al blu dell’Oceano Pacifico.

cosa vedere a los angeles in un giorno

cosa vedere a los angeles in un giorno

L’entrata all’osservatorio è gratuita e all’interno è possibile visitare una delle tante mostre sullo spazio, sospirare alle stelle dai telescopi o assistere ad uno spettacolo al planetario. Considerate almeno un paio d’ore, gli allestimenti sono stupendi e a tratti io ho avuto davvero la sensazione di trovarmi a passeggiare tra i corpi celesti.

cosa vedere a los angeles in un giorno

 

Los Angeles in un giorno: Hollywood Boulevard

Il marciapiede più famoso del mondo, più di due chilometri di stelle che si estendono lungo Hollywood Boulevard e Vine Street. La Walk of Fame è la tappa iconica di qualsiasi viaggio a Los Angeles, oltre 2500 stelle che riportano i nomi di celebrità che negli anni sono state onorate dalla Camera di Commercio di Hollywood. Quasi tutte, accanto al nome, riportano anche il simbolo della categoria di appartenenza: cinema, televisione, musica, teatro e radio. Non solo nomi reali, ma anche personaggi di fantasia, da Bugs Bunny a Micky Mouse.

cosa vedere a los angeles in un giorno

Durante la vostra passeggiata date un’occhiata anche al Dolby Theatre, il teatro in cui tutti gli anni vengono assegnati gli Oscar, e lasciatevi trascinare dall’allegra follia che si respira qui. Tra eccentriche maschere in calzamaglia e negozi pacchiani, basta un secondo per rendersi conto che si tratta di una via in cui tutto è portato all’eccesso.

cosa vedere a los angeles in un giorno

 

Los Angeles in un giorno: curiosare tra le vetrine di Beverly Hills

Cosa c’è di meglio per concludere una giornata a Los Angeles che passare l’ora dell’aperitivo a Beverly Hills?

Qui la parola d’ordine è glamour. Negozi di lusso dei brand più famosi, edifici chiari ed eleganti, impossibile passaggiare lungo Rodeo Drive e non pensare alla memorabile scena di Pretty Woman.

Sentitevi delle vere star lungo Two Rodeo, una delle vie più caratteristiche ed affascinanti, tra lampioni a gas, balconi sporgenti, panchine e fiori. Percorretela fino alla scalinata che si affaccia su Wilshire Boulevard, di fronte a voi avrete il Beverly Wilshire Hotel, uno degli alberghi più lussuosi di Beverly Hills.

cosa vedere a los angeles in un giorno

cosa vedere a los angeles in un giorno

cosa vedere a los angeles in un giorno

cosa vedere a los angeles in un giorno

 

Se i giorni che avete a disposizione per visitare Los Angeles sono più di uno, beh, allora dovete assolutamente includere anche i quartieri di Venice e Santa Monica, ve ne parlerò in uno dei prossimi post.

10 Comments

  1. Arrivo alla fine del tuo post con stupore…e vergogna. Parliamone Silvia, perché io appartengo (grazie a te appartenevo), alla serie di persone che diceva: Los Angeles mai. Ti abbraccerei se tu fossi qui, perché mi hai aperto gli occhi. Se già con la libreria mi avevi conquistata, con questo post mi hai folgorata!
    Non mi ricordo nemmeno più, perché avessi scartato a priori Los Angeles. Francamente sono anche arrabbiata con me stessa, dato che in genere non appartengo alla categoria di persone che dice no, senza dare una possibilità. Basta vedere cosa ho fatto con Bangkok! Eppure mi ero fatta un’idea totalmente sbagliata di Los Angeles.
    E sai cosa: è favolosa! Ti prego, dimmi che i cinque punti da te elencati sono realtà. Dimmi che è esattamente ciò che troverò. Perché vada per la Walk of Fame, che ovviamente conoscevo, vada per Rodeo Drive, ma tutto il resto è una sorpresa. Sono rimasta a bocca aperta. Grazie Silvia, grazie di cuore!
    Aspetto la prossima puntata
    Buona giornata,
    Claudia B.

    1. Grazie a te Claudia, davvero! Sono felicissima di averti fatto cambiare idea su Los Angeles, io ero partita avendo sentito tantissimi pareri negativi ma ho voluto viverla con il cuore libero. Ho cercato di non pensare alla grande metropoli, al traffico folle, ma ai suoi quartieri più interessanti e ho trovato angoli meravigliosi. Se abitassi a Los Angeles, scapperei ogni giorno al Griffith Observatory per ammirare l’alba e il tramonto.. Passerei i pomeriggi al The Last Bookstore e poi a passeggiare a Rodeo Drive.. È una città sorprendente, se la affronti senza pregiudizi (e da splendida viaggiatrice quale sei) e ti assicuro che troverai tutto ciò che ho scritto!
      Un abbraccione!

  2. Già con la libreria mi avevi fatto fare un pensierino su Los Angeles, ora hai peggiorato la situazione!
    Sai che stai piano piano riuscendo a farmi cambiare idea sulla mia avversione per gli Stati Uniti? 🙂

    1. Ahahahahhah, sto compiendo un’impresa allora! A parte le battute, mi fa molto piacere che tu stia iniziando a guardare gli Stati Uniti con occhi diversi. Io ho cercato di creare un itinerario che seguisse le mie passioni e quindi a volte ho lasciato perdere punti più famosi a favore di luoghi semi-sconosciuti, come la libreria!

    1. Anch’io l’ho trovata splendida, forse chi non la ama non ha saputo cercare con occhi curiosi. C’è davvero molta bellezza a Los Angeles! Grazie Lu, sei sempre dolcissima! <3

  3. Anche io ho sentito dire #solocosebrutte di Los Angeles e anche io, come te, non mi faccio MAI influenzare dai giudizi negativi. Generalmente, in effetti, non mi fido di chi dice molto male di un posto, perché credo sempre, che a torto o ragione, non ne abbia colto l’anima. Con questo non voglio certo dire che mi piace tutto… Ma senza incartarmi troppo: sono contenta che tu mi abbia salvato la città degli angeli. Sai, da laureata in cinema, non posso che ADORARE l’idea di andarci, un giorno. Ma in generale, secondo me tutta la California è da salvare…

    Grazie per avermi fatto scoprire che un tempo Los Angeles era messicana e per avermi fatto vedere quella libreria: pazzesca!!! <3

    1. Non avrei mai potuto non salvarti Los Angeles! <3 Anch'io credo che ogni luogo abbia almeno un punto che vale la pena di essere visto e capito e qui ne ho trovati tantissimi. La libreria mi ha fatto impazzire e il mercatino messicano idem!
      D'accordissimo con te, la California è strepitosa!
      Un bacione cara

  4. Ti dico la verità, anch’io spesso e volentieri ne ho lette di tutte i colori su LA. Ma conosco diverse persone che ci sono state, e sono tornate entusiaste. Ecco, io farei sicuramente parte della vostra categoria! Andrei a vedere esattamente tutto ciò che hai elencato, anche se ammetto la mia ignoranza sul fatto che la città prima facesse parte del Messico!
    La Walk of Fame è decisamente una delle cose che dovrò vedere prima di morire <3

    1. Scoprire il quartiere messicano è stato bellissimo, un mix di colori e di musica che ho adorato. La Walk of Fame è sicuramente un must, mi sono divertita un sacco a cercare le stelle dei mie attori preferiti e dei personaggi dei cartoni animati, peccato solo per la folla che a volte è un pochino incivile.. Ma non si può andare a LA e non vederla 🙂
      Un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *