Bimbi&Viaggi

Quali documenti servono per viaggiare con un bambino e come richiederli

Documenti per viaggiare con un bambino (o con un neonato) in Italia e all’estero. Tutte le informazioni per richiedere la carta d’identità e il passaporto.

Viaggiare con un bambino è bellissimo e non richiede poteri magici, ma solo una piccola dose di organizzazione. Tra le prime cose a cui pensare c’è sicuramente la verifica dell’essere in possesso di tutti i documenti necessari, per evitare di essere rispediti a casa al primo controllo. Ecco quindi quali documenti servono, quali è meglio avere sempre con sé e quali sono assolutamente necessari.

 

Documenti per viaggiare con un bambino: carta d’identità valida per l’espatrio

Il primo dei documenti necessari per viaggiare con un bambino è la carta d’identità, che può essere richiesta già dai primi giorni di vita di vostro figlio. La procedura per ottenerla è piuttosto semplice. È sufficiente farne richiesta all’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza presentando la seguente documentazione:

  • 1 foto-tessera recente 

  • codice fiscale o tessera sanitaria del bambino 

  • 2 foto-tessere recenti

  • € 22 in contanti (il costo della carta d’identità elettronica)

È inoltre fondamentale portare con sè il bambino e, nel caso in cui si voglia che la carta d’identità sia valida anche per l’espatrio, devono essere presenti entrambi i genitori o, in caso di impossibilità di uno dei due, è necessario portare il modulo di assenso firmato dal genitore assente e una fotocopia del suo documento d’identità.

La carta d’identità del bambino vi verrà poi comodamente spedita a casa tramite raccomandata in circa una settimana. La validità è di 3 anni per bambini da 0 a 3 anni e di 5 anni per bambini da 3 a 18 anni.

 

Documenti per viaggiare con un bambino: passaporto elettronico

Fino al 2012 per i minori non era necessario il passaporto, in quanto venivano semplicemente iscritti sul passaporto dei genitori. Ora le cose sono cambiate e il bambino deve avere un passaporto individuale per poter viaggiare. 

La procedura per ottenerlo è abbastanza semplice. Come prima cosa bisogna collegarsi al sito di Agenda Passaporto per prendere un appuntamento. Vi segnalo però che il sistema non consente la registrazione ai minori, quindi dev’essere uno dei due genitori a registrarsi, per poter inserire il figlio come nuovo richiedente e scegliere una data per l’appuntamento. Dopo la conferma, vi verrà inviata una mail con un file pdf che contiene la ricevuta e un modulo da compilare (ovviamente con i dati di vostro figlio).

documenti per viaggiare con un bambino - passaporto
schermata dell’inserimento di un nuovo richiedente

Il giorno dell’appuntamento dovrete presentarvi in questura con il bambino e con la seguente documentazione:

  • stampa della ricevuta che vi è arrivata via mail

  • modulo della richiesta passaporto compilato con i dati del bambino

  • carta d’identità del bambino in originale e in fotocopia (in mancanza, dovrete essere voi ad autocertificare che si tratta di vostro figlio)

  • 2 foto-tessere recenti

  • un valore bollato da € 73.50

  • la ricevuta di pagamento di € 42.50, effettuata a nome del bambino tramite bollettino (che potete trovare negli uffici postali) sul C/C 67422808 intestato a “Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro” e con causale “importo per il rilascio del passaporto elettronico”

Come vi ho detto poco fa, è necessario che il giorno dell’appuntamento sia presente anche il bambino, ma non è tutto. Dovranno essere presenti entrambi i genitori, perché dovrete firmare il vostro assenso davanti ad un pubblico ufficiale. In caso di impossibilità di uno dei due, alla documentazione dovranno essere aggiunti una dichiarazione di assenso e una fotocopia di un documento di riconoscimento del genitore assente, entrambi firmati in originale.

Come per la carta d’identità, anche per il passaporto la validità è di 3 anni per bambini da 0 a 3 anni e di 5 anni per bambini da 3 a 18 anni.

 

Documenti per viaggiare con un bambino: tessera sanitaria e libretto delle vaccinazioni

Sicuramente durante i controlli doganali o aeroportuali nessun addetto alla sicurezza vi chiederà mai di verificare le vaccinazioni del vostro bambino ma, nell’eventualità che vi ritroviate ad aver bisogno di assistenza medica durante il viaggio, avere con sé la tessera sanitaria (che ovviamente vale solo in Europa) e il libretto con i vaccini effettuati sarà di aiuto al personale medico e vi aiuterà a velocizzare le procedure di soccorso. In ogni caso, per viaggiare serenamente all’estero con un bambino vi consiglio di sottoscrivere sempre un’assicurazione che copra le spese mediche, meglio se con massimale illimitato (quasi un obbligo, direi, se ad esempio avete intenzione di andare negli Stati Uniti).

 

Ricapitolando..

Per comodità vi ricapitolo quindi quali documenti servono per viaggiare con un neonato o con un bambino in Italia e all’estero.

  • Documenti per viaggiare con un bambino in Italia – carta d’identità (tessera sanitaria e libretto delle vaccinazioni sono opzionali, a vostra discrezione portarli se ritenete vi possano servire).

  • Documenti per viaggiare con un bambino in Paesi UE – carta d’identità valida per l’espatrio o, in alternativa, il passaporto (tessera sanitaria e libretto delle vaccinazioni sono opzionali, a vostra discrezione portarli se ritenete vi possano servire).

  • Documenti per viaggiare con un bambino in Paesi extra UE – per viaggi al di fuori dell’Europa è obbligatorio il passaporto (la tessera sanitaria è del tutto inutile, a vostra discrezione se portare o meno il libretto delle vaccinazioni). Ricordatevi inoltre di verificare sempre sui siti delle Ambasciate la necessità o meno di visto o documentazione similare (es. ESTA per gli Stati Uniti).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *