Europa Italia Lombardia Svizzera

Da Tirano a St.Moritz: le fermate più belle del Trenino Rosso del Bernina

Da Tirano a St.Moritz, vi racconto le fermate più belle del Trenino Rosso del Bernina, tra laghi, ghiacciai e panorami mozzafiato.

 

Qualche giorno fa vi ho spiegato come organizzare un viaggio a bordo del famoso Trenino Rosso del Bernina, 61 chilometri di pura magia tra boschi, laghi, ghiacciai e paesaggi innevati.

Trenino Rosso del Bernina: come organizzare il viaggio

Oggi vi parlo delle fermate più belle che potete fare, in base a quella che è stata la nostra esperienza. Nel costruire il vostro viaggio, tenete conto che ogni fermata vi porterà via almeno un’ora o più, a seconda del fatto che vogliate fare qualche escursione o anche solo prendervi del tempo per ammirare il panorama.

Tirano

Tirano è la stazione di partenza del Trenino Rosso del Bernina ed è una deliziosa cittadina nel cuore della Valtellina, a pochissimi chilometri dal confine con la Svizzera.

Da non perdere una passeggiata tra le vie del centro, tra palazzi eleganti e piazze, e una visita al Santuario della Madonna, tra i più importanti edifici religiosi del Nord Italia e tra le tre chiese più belle della Lombardia (insieme al Duomo di Milano e alla Certosa di Pavia). Proprio qui si narra che nel 1504 sia apparsa la Madonna e l’anno successivo venne subito posta la prima pietra. L’interno è molto suggestivo, dalla cappella all’organo maestoso alle decorazioni in marmo.

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - tirano

Se non siete della zona, Tirano è la base perfetta in cui alloggiare per partire la mattina successiva belli riposati, così come abbiamo fatto noi.

Brusio

La fermata di Brusio è solo su richiesta e il tratto ferroviario corrispondente è uno dei più affascinanti del percorso. Noi non siamo scesi, ma ci siamo limitati ad abbassare il finestrino per godere al meglio del momento e vi consiglio di fare lo stesso. Qui infatti il Trenino Rosso passa su un viadotto elicoidale che è un vero spettacolo d’ingegneria e consente al treno di coprire un dislivello di circa 30 mt in poco tempo senza l’ausilio della cremagliera, sfruttando la sola energia idroelettrica.

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - brusio

Miralago

Anche la fermata di Miralago è solo su richiesta, quindi se decidete di scendere ricordatevi di prenotarla premendo il bottone giallo che si trova in ogni carrozza. Già dal finestrino il panorama che si apre davanti agli occhi è meraviglioso: il lago di Poschiavo in cui si riflettono le montagne innevate è una delle immagini più belle che porto con me. A seconda del tempo che avete a disposizione valutate se scendere o meno per una passeggiata attorno al lago; per il giro completo vi serviranno circa un paio d’ore o, in alternativa, potete costeggiarne il lato che dà sulla ferrovia fino alla fermata successiva di Le Prese impiegando poco meno di un’ora e da qui risalire sul Trenino Rosso successivo.

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - miralago

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - miralago

Da Miralago in poi il paesaggio comincia gradualmente ad imbiancarsi e i colori caldi della terra lasciano il posto ad una tela bianca sempre più perfetta. È come fare un viaggio nel viaggio, vedere le stagioni scorrere dal finestrino, una meraviglia per gli occhi e per il cuore.

Alp Grüm

È la fermata con una delle viste panoramiche più belle di tutto il percorso, a quota 2091 mt. Il treno ferma qui per qualche minuto quindi potete decidere se fare una sosta toccata-e-fuga o se fermarvi un’oretta, approfittando del rifugio in stazione e della sua splendida terrazza panoramica sul retro, o magari dedicandovi ad una passeggiata sulla neve.

La vista è in ogni caso sensazionale, dal ghiacciaio Palü alla Valposchiavo, un quadro bianco punteggiato di abeti.

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - Alp Grum

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - Alp Grum

Ospizio Bernina

Con i suoi 2253 mt è la stazione più alta della Ferrovia Retica e d’Europa. Da qui si possono vedere il lattiginoso Lago Bianco (Lej Alv) e il più scuro Lago Nero (Lej Nair), che in inverno sono ghiacciati e ricoperti da una soffice coltre di neve, ma che d’estate danno vita ad un contrasto di colori da non perdere. Il Lago Bianco è racchiuso tra i ghiacciai Diavolezza e Cambrena e proprio dal Cambrena riceve acque purissime e chiarissime, che sono all’origine del suo nome. Le sue acque confluiscono nel bacino del Po, mentre quelle del Lago Nero scorrono verso nord, in direzione del Mar Nero.

Ci sono diverse leggende che raccontano l’origine di questi due laghi e tutte parlano d’amore. Una in particolare mi ha colpita, riportandomi alle fiabe che leggevo da piccola, che contenevano sempre un pizzico di magia. Narra infatti dell’amore non corrisposto tra lo Spirito dei Boschi e una bellissima Fata. Lo Spirito dei Boschi decise di rapire la Fata per provare a farla innamorare di lui e alla giovane non rimase altra soluzione che chiedere aiuto alla Regina delle Nevi; essa però poté solo suggerirle di rifugiarsi nelle acque del lago al passo del Gavia che, visto l’animo puro della Fata, divennero bianche dando il nome al Lago Bianco. Lo Spirito dei Boschi, inconsolabile per aver perso la sua amata, si gettò allora nel lago più alto che, a causa del suo animo scuro, prese il nome di Lago Nero.

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - Ospizio Bernina

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - ospizio bernina

Bernina Diavolezza

È una fermata su richiesta ed è indicata in particolare se siete amanti dello sci e dello snowboard, perché da qui parte la funivia che porta agli impianti.

Noi non siamo scesi ma vi devo assolutamente segnalare una chicca: una volta arrivati a quota 3000 mt troverete anche un ristorante con una vasca idromassaggio di acqua bollente, la più alta d’Europa, immersa nella neve. Io l’ho messa in lista per la prossima volta!

Morteratsch

Un’altra delle fermate più belle del Trenino Rosso del Bernina è quella del ghiacciaio Morteratsch, forse quella che io ho amato di più.

Il nome anche in questo caso deriva da una leggenda che ho trovato dolcissima e che parla dello sfortunato amore tra la bella e ricca Teresa ed il povero pastore Eratsch, un amore che come nelle storie più tristi era osteggiato dalle famiglie. Eratsch andò a combattere in terre lontane per fare fortuna e diventare degno della sua amata che però, non riuscendo a sopportare la lontananza, morì di dolore. Venuto a conoscenza della notizia, Eratsch si recò al ghiacciaio e si uccise gettandosi nel vuoto.

Proprio di fronte alla stazione parte un sentiero pianeggiante (quindi alla portata di tutti) che in meno di un’ora arriva al ghiacciaio, un sentiero in cui sentirsi completamente immersi nel bianco.

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - ghiacciaio morteratsch

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - ghiacciaio morteratsch

Di ritorno da quest’escursione potete godervi una sosta al ristorante accanto alla stazione; i prezzi sono piuttosto alti ma considerate che siamo in Svizzera e che siamo in uno scenario da fiaba. Noi abbiamo mangiato qualcosa seduti nei tavolini fuori, ammirando la neve e baciati dal sole, semplicemente stupendo!

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - ghiacciaio morteratsch

St.Moritz

L’ultima fermata del Trenino Rosso è la glamour St.Moritz, dove la parola d’ordine è lusso. Ma non solo. Se pensate che St.Moritz significhi solo passeggiare tra le boutiques del centro vi sbagliate. Appena fuori dalla stazione ferroviaria è infatti possibile camminare sul lago ghiacciato, un’oretta di pura meraviglia, un’oasi di pace che non mi sarei mai aspettata di trovare qui, in una delle città più modaiole della Svizzera.

Prima di ripartire da St.Moritz salite comunque in centro, concedetevi un po’ di tempo per una passeggiata, anche solo per dare un’occhiata alle vetrine e per prendere una cioccolata con panna da Hanselmann, la pasticceria più famosa della città. Dopo una giornata così intensa, questa dolce sosta sarà la chiusura perfetta.

le fermate più belle del trenino rosso del bernina - st moritz

Eccoci quindi alla fine di questo favoloso viaggio e di quelle che secondo me sono le fermate più belle del Trenino Rosso del Bernina. Che scendiate per una rapida occhiata o per una sosta più lunga, sono sicura che ciascuna fermata vi regalerà momenti che porterete nel cuore.

2 Comments

    1. Desideravo da tanto provarlo e devo dire che è effettivamente meraviglioso, tra una fermata e l’altra ero come una bambina con il naso incollato al finestrino 🙂
      Grazie mille cara, un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *