#unamicatrailibri America New York Rubriche

New York Public Library: la storica biblioteca pubblica di Manhattan

Visita alla New York Public Library, una delle biblioteche più belle del mondo nel cuore della Grande Mela.

Una delle attrazioni da non perdere assolutamente durante un viaggio a New York è la New York Public Library. È la biblioteca pubblica della città, la terza più grande del Nord America, e si trova all’incrocio tra Fifth Avenue e 42nd Street.

Un edificio bianco dalla facciata classicheggiante inaugurato nel 1911 e che rappresenta la principale delle oltre 80 sedi della biblioteca della città. All’esterno c’è una larga gradinata ai cui lati si trovano i veri custodi di questo luogo magico, due giganteschi leoni di marmo noti con i nomi di Patience e Fortitude (Pazienza e Forza).

Varchiamo l’ingresso quasi con riverenza, io non sto più nella pelle e iniziamo a curiosare tra i quattro piani dell’edificio. Il piano terra ha un atrio bellissimo e imponente e una sezione dedicata ai più piccoli, dove si trova anche il peluche originale di Winnie the Pooh.

I colori sono caldi e tenui e tutto ispira bellezza e serenità, un ambiente ideale per chi ama la lettura. Già da questo primo sguardo so che non rimarrò delusa, che sala dopo sala resterò a bocca aperta. Dopotutto la collezione della New York Public Library supera i 15 milioni di volumi.

I piani più interessanti sono sicuramente il primo, dove si trovano migliaia di periodici e un’immensa raccolta di mappe e libri geografici, una delle più ricche del mondo, e il terzo, dove ci sono le splendide sale di lettura (Art&Architecture Reading Room, Salomon Room e Rose Main Reading Room) e la sala con le postazioni informatiche (Bill Blass Public Catalog Room). Un silenzio perfetto, il senso di profondo rispetto per la storia racchiusa da queste mura, gli arredi in legno massiccio, chilometri e chilometri di scaffali, il prestigio delle opere che sono conservate qui, tra tutte la Bibbia di Gutenberg, una lettera con cui Cristoforo Colombo annunciava la scoperta dell’America e una copia della Dichiarazione d’Indipendenza scritta dal presidente Jefferson. Un ambiente visto tante volte nei film americani e che proprio per questo sembra quasi familiare.

visitare la new york public library

visitare la new york public library

Nella Rose Main Reading Room perdo quasi il senso del tempo e dello spazio. Il soffitto in legno interamente decorato, i volumi e le ampie vetrate rendono questo luogo uno dei più belli della New York Public Library e quello che mi ha fatto restare estasiata con il naso all’insù. Pensare a quanta cultura è racchiusa tra queste mura, al privilegio di poter sfogliare certe opere, se abitassi a New York so che verrei qui a rifugiarmi per sfuggire alla frenesia moderna, per immergermi in un dolce silenzio davanti ad un libro dalle pagine ingiallite.

visitare la new york public library

visitare la new york public library

Un’altra cosa che ho amato tantissimo della New York Public Library è la posizione, nel cuore della città e allo stesso tempo in un luogo tranquillo, a pochi passi dal Bryant Park, il mio parco preferito. Dopo aver letto un buon libro, cosa c’è di meglio che sorseggiare un caffè seduti in uno dei tanti tavolini all’aperto?

visitare la new york public library

2 Comments

  1. Che bella! Immagino che non sia nemmeno scontata una visita alla libreria, laddove magari ci si fa prendere dalla frenesia di visitare altri luoghi, più gettonati, di NY!

    1. Confermo che non c’erano molti turisti, o almeno non ce n’erano quanti me ne sarei aspettata per un luogo così magico. Il lato positivo è che così siamo riusciti a visitarla con calma e per bene! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *