America Arizona

Visitare il Grand Canyon South Rim: informazioni pratiche, consigli utili e punti panoramici

Visitare il Grand Canyon South Rim: guida ad uno dei parchi più antichi e spettacolari degli Stati Uniti.

La visita al Grand Canyon era forse una di quelle che temevo di più del nostro viaggio tra California e Parchi dell’Ovest. Non ero certa che la realtà corrispondesse alle aspettative altissime che avevo e allo stesso tempo mi chiedevo se sarei stata ancora in grado di stupirmi dopo le emozioni provate lungo la costa californiana. La risposta è arrivata da sola non appena mi sono affacciata al primo belvedere: il Grand Canyon è qualcosa di completamente diverso da tutto ciò che si possa aver visto e da tutto ciò che si possa immaginare. È natura allo stato puro, nel senso più primordiale del termine. È il senso di assoluta impotenza e di infinitamente piccolo che si fa strada osservando la storia scritta sulle rocce, strato dopo strato. È un paesaggio unico, modellato dall’azione erosiva del Colorado e dei suoi affluenti nel corso di milioni di anni. 

 

Visitare il Grand Canyon: le tre sponde

Come forse già sapete, è possibile visitare il Grand Canyon recandosi presso una delle sue tre sponde (rim):

  • South Rim – la sponda meridionale è quella più visitata, quella di cui si vedono solitamente le foto ed è aperta tutto l’anno. Offre numerose viste panoramiche di facile accesso e vanta molte strutture per i turisti (parcheggi, hotel, punti di ristoro e navette).

  • North Rim – la sponda settentrionale è quella più selvaggia, ad un’altitudine maggiore e con una vegetazione conseguentemente più folta. D’inverno è chiusa e le poche infrastrutture presenti sono aperte solo da maggio a ottobre. È meno accessibile del South Rim e si presta quindi ad una visita più “avventurosa”, a piedi e zaino in spalla.

  • West Rim – la sponda ovest è nota principalmente per lo Skywalk, la passerella trasparente sospesa sul canyon che è stata costruita nel 2007. 

Queste tre sponde sono lontane parecchi chilometri l’una dell’altra, quindi tipicamente in un viaggio se ne visita solo una, a meno di avere diversi giorni a disposizione. Noi abbiamo scelto il South Rim e non solo per la presenza di strutture, ma perché, verificando le distanze, era il tratto più comodo da inserire nel nostro itinerario tra i Parchi, a poco meno di un’ora di auto da Williams.

Come arrivare al Grand Canyon South Rim

Per arrivare al South Rim ci sono due ingressi e la scelta di quale usare dipende solo ed esclusivamente dall’itinerario. Mi spiego meglio: se arrivate da sud (da Williams ad esempio, come nel nostro caso) l’ingresso più vicino è quello del Grand Canyon Village, se arrivate da nord vi conviene invece usare l’ingresso di Desert View.

Il biglietto di accesso costa 35$ a veicolo e dura una settimana ma, se avete l’Annual Pass, è compreso. Sul sito ufficiale potete trovare anche l’indicazione dei giorni ad ingresso gratuito.

Entrando dal Grand Canyon Village, noi siamo fortunatamente riusciti a parcheggiare la macchina nelle vicinanze del Visitor Center, dove sono disponibili per i visitatori le mappe dettagliate del parco. In questo modo è possibile farsi un’idea degli eventuali percorsi da seguire. In estate, ad esempio, alcuni tratti non sono percorribili con mezzi privati, ma solo con i bus-navetta, allo scopo di evitare l’altrimenti certo sovraffollamento. 

Di seguito vi riporto un estratto della mappa che mostra il South Rim nella sua interezza, così che possiate farvi un’idea.

visitare il grand canyon south rim
credits: www.nps.gov/grca

 

Visitare il Grand Canyon South Rim: Hermit Road

Avendo solo un giorno a disposizione e considerate le temperature proibitive di agosto, abbiamo deciso a malincuore di non effettuare alcun trekking e di limitarci ai percorsi panoramici. Uno dei tratti in assoluto più affascinanti del South Rim è l’Hermit Road, una strada di circa 7 miglia che va dal Grand Canyon Village a Hermits Rest. Considerato il periodo estivo, come vi ho accennato poco fa, per percorrere l’Hermit Road abbiamo dovuto necessariamente prendere il bus-navetta, nello specifico l’Hermit Road Shuttle Bus che copre la cosiddetta linea rossa. Un tragitto A/R di circa un’ora e mezza senza soste, ma in cui è possibile (e ve lo consiglio) scendere e salire liberamente in ciascuna delle nove tappe: Trailview Overlook, Maricopa Point, Powell Point, Hopi Point, Mohave Point, The Abyss, Monument Creek Vista, Pima Point e Hermits Rest.

A mio avviso le fermate più belle sono Powell Point, Hopi Point, Pima Point e Hermits Rest. Considerate quindi del tempo aggiuntivo per godervi questi punti panoramici senza fretta, visto che i bus-navetta passano ogni 15 minuti.

visitare il grand canyon south rim

visitare il grand canyon south rim

Visitare il Grand Canyon: Mather Point

Mather Point è il punto panoramico più vicino al Visitor Center e inevitabilmente anche quello più affollato. Il belvedere però è piuttosto lungo ed è quindi possibile trovare un angolino tutto per sé per ammirare la vastità delle tracce lasciate dal Colorado. Gli strati rocciosi sono ben visibili e raccontano la storia del Grand Canyon e della terra stessa, a partire da due miliardi di anni fa. Ogni strato rappresenta un’era geologica e secondo gli studiosi non ci sono altri luoghi al mondo in cui ciò sia visibile. Una gola talmente immensa e magnificente da far salire un nodo allo stomaco. Sfumature di colore che vanno dal rosso all’ocra al marrone, pennellate di arbusti qua e là e l’ombra delle nuvole che sembrano sostare immobili. Una meraviglia della natura che ad occhio umano pare non avere confini, anche se così non è. Il canyon è lungo quasi 500km, largo fino a 29km e profondo più di 1.8km, numeri da far girare la testa.

visitare il grand canyon south rim

visitare il grand canyon south rim

visitare il grand canyon south rim

Mather Point è un ottimo punto di osservazione per rendersi conto della grandiosità del Grand Canyon, dei suoi abissi, delle sue pareti verticali e dei suoi colori. Ed è anche la zona migliore in cui poter incontrare qualche dolcissimo scoiattolo che non avrà alcun problema nell’avvicinarsi e farsi fotografare.

visitare il grand canyon south rim

Visitare il Grand Canyon South Rim: Desert View Drive

La nostra visita al South Rim si è conclusa con la Desert View Drive, la strada panoramica di 22 miglia che da Grand Canyon Village arriva fino alla Desert View Watchtower, in direzione quindi opposta rispetto alla Hermit Road. In questo tratto non è previsto il servizio navetta e quindi ci si può muovere autonomamente con la propria macchina. La sosta più bella in assoluto è quella di Desert View, per due motivi: è il punto più alto di tutto il South Rim e qui si trova una torre in pietra che offre una vista panoramica a 360 gradi sul canyon. Una costruzione che risale al 1932 ma che porta subito alla mente le costruzioni dei pueblo di un tempo e le tradizioni degli Indiani d’America, grazie anche ai dipinti presenti al suo interno. La vista è senza pari, dalle finestre si può ammirare il Grand Canyon da diverse angolazioni e dalla cima lo sguardo si perde all’orizzonte.

visitare il grand canyon south rim

visitare il grand canyon south rim

Questa è stata la nostra esperienza al Grand Canyon South Rim. Se avete visitato una delle altre sponde lasciatemi un commento con le vostre impressioni, sono davvero curiosa.

One comment

  1. Anche io come te mi chiedevo se veramente fosse così spettacolare e invece poi mi ha sorpreso in positivo. Sono rimasta senza parole, una sensazione che non mi aspettavo affatto, difficilissimo da spiegare a parole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *